Passa a contenuti principali

Contratto del Programma Windows Insider

Contratto per il Programma Microsoft Windows Insider

Data di pubblicazione: settembre 2017. Data di entrata in vigore: 15 settembre 2017

QUALORA L’UTENTE RISIEDA (O IL LUOGO PRINCIPALE IN CUI SVOLGE LA PROPRIA ATTIVITÀ SI TROVI) NEGLI STATI UNITI, DOVRÀ LEGGERE LA CLAUSOLA DI ARBITRATO VINCOLANTE E LA RINUNCIA ALL’AZIONE DI CATEGORIA NELL’ARTICOLO 15, CHE RIGUARDA LA MODALITÀ DI RISOLUZIONE DELLE CONTROVERSIE.

Benvenuto nel Programma Microsoft Windows Insider (“Programma”). Il nostro Programma offre ai volontari (Insider) l’opportunità di provare software in versione sperimentale e non definitiva nei dispositivi dell’utente e di partecipare al Programma gratuitamente. I commenti e suggerimenti dell’utente sono bene accetti in quanto aiutano Microsoft a perfezionare e rendere Windows un prodotto migliore per tutti.

Prima di registrarsi, l’utente dovrà prendere visione di tutte le condizioni del Programma che creano un contratto tra l’utente stesso e Microsoft Corporation (o una delle sue consociate, in base al luogo di residenza dell’utente o, nel caso di una società, del luogo principale in cui la società svolge la propria attività) e disciplinano la partecipazione dell’utente al Programma che, una volta accettate dall’utente, si applica all’utente. Qualora,durante la registrazione al Programma, l’utente specifichi il nome di una società, ciò indica che sta stipulando il presente Contratto per conto di tale organizzazione o società. Qualora stipuli il presente Contratto per conto di una persona giuridica, ad esempio il datore di lavoro, l’utente dichiara di avere l’autorità legale necessaria per vincolare tale persona giuridica.

Registrandosi per partecipare al Programma, l’utente dichiara di essere “maggiorenne” nel Paese in cui risiede e accetta di essere vincolato dalle condizioni del presente Contratto che è necessario per la partecipazione al Programma.

  1. Partecipazione al Programma. L’utente partecipa al Programma come volontario sapendo che tale Programma ha lo scopo di mettere a sua disposizione software in versione sperimentale, di anteprima, beta o altro software in versione non definitiva di anteprima (“Software”), tra cui documentazione, informazioni e materiali correlati, come pagine Web, messaggi di posta elettronica, forum, contenuti, feedback e altri servizi del Programma(“Servizi del Programma”), allo scopo di fornire a Microsoft informazioni utili sulla propria esperienza con il Software e i Servizi del Programma.
    • L’utente riconosce che utilizzando software in versione sperimentale e non definitiva di anteprima potrebbero verificarsi occasionalmente arresti anomali del sistema e perdita di dati. Partecipando, l’utente accetta di eseguire backup frequenti dei propri dati.
    • La partecipazione al Programma è volontaria e gratuita, non è previsto alcun compenso. La partecipazione non crea un vincolo giuridico, né una relazione di agenzia o di dipendenza legale tra l’utente e Microsoft.
    • La partecipazione dell’utente al Programma non obbliga Microsoft a fornirgli Servizi del Programma o Software.
    • L’utente accetta di non decompilare, disassemblare, decifrare né in altro modo tentare di derivare il codice sorgente del Software esclusivamente nella misura in cui la suddetta restrizione sia (a) consentita dalla legge applicabile, (b) consentita dalle condizioni di licenza che disciplinano l’utilizzo di componenti open source che potrebbero essere inclusi nel software o (c) necessaria per eseguire il debug delle modifiche alle librerie ricevute in licenza ai sensi della licenza GNU Lesser General Public License (GNU LGPL) che sono incluse e collegate tramite il software.
  2. Servizi WIP. Il termine “Servizi WIP” include “Servizi del Programma” e “Software”. I Servizi WIP potrebbero essere sostanzialmente diversi dalle versioni commercializzate. Poiché il Software potrebbe contenere più errori o imprecisioni, l’utente dovrà eseguire il backup del proprio dispositivo prima di installare il Software. Microsoft consiglia di installare in dispositivi non di produzione che non sono business-critical perché sono maggiori le probabilità che si verifichino arresti anomali, modifiche alle impostazioni e ai criteri, perdita di dati o di app, modifiche alle funzioni e alle funzionalità. È possibile inoltre che altre app smettano di funzionare, vengano aggiornate o rimosse dal dispositivo automaticamente senza preavviso e che si verifichino altri potenziali problemi. Microsoft consiglia vivamente all’utente di non installare il Software nei sistemi che non controlla direttamente o che condivide con altri utenti. Inoltre, i Servizi WIP, se installati su un dispositivo mobile, potrebbero inavvertitamente danneggiare il dispositivo rendendolo inutilizzabile.
    • Servizi e Software in versione non definitiva e sperimentale. I Servizi WIP potranno presentare standard di sicurezza, privacy, accessibilità, disponibilità e affidabilità diversi o limitati rispetto al software e ai servizi offerti a livello commerciale. Tali standard potrebbero anche non essere inclusi. Microsoft si riserva il diritto di modificare o sospendere i Servizi WIP in qualsiasi momento, senza preavviso.
    • Ripristino. Per il ripristino è possibile che l’utente debba reinstallare le app, il sistema operativo o eseguire nuovamente il flashing del dispositivo. In alcuni casi l’utente potrebbe non essere in grado di tornare alla versione precedente del Software.
    • Aggiornamento Automatico. I Servizi WIP si aggiornano automaticamente, ad esempio, tramite Windows Update. L’aggiornamento automatico non può essere disattivato. Alcune funzionalità potrebbero essere rimosse o smettere di funzionare dopo un periodo di tempo predeterminato o alla fine di un ciclo di valutazione dopo che sono stati raccolti dati sufficienti. Anche alcune applicazioni di terze parti installate nel dispositivo potrebbero non funzionare, potrebbero smettere di funzionare o potrebbero essere eliminate automaticamente dai Servizi WIP.
    • Supporto Tecnico. Per i Servizi WIP il supporto tecnico erogato potrebbe essere limitato o assente.
    • Costi per Dati e Internet. Per alcuni Servizi WIP è possibile che il dispositivo dell’utente debba accedere a Internet. L’accesso e l’utilizzo, inclusi i costi, potrebbero essere soggetti alle condizioni del contratto per il provider di servizi Internet o la rete cellulare. L’utente è sempre responsabile (i) della comprensione e del rispetto delle condizioni dei propri piani e contratti e (ii) di qualsiasi problema causato dall’utilizzo o dall’accesso a reti, incluse le reti pubbliche/aperte.
    • Garanzia del Dispositivo. Installando il Software nel dispositivo dell’utente, l’utente potrebbe annullare o danneggiare la garanzia e potrebbe non essere autorizzato a utilizzare il supporto del produttore del dispositivo o dell’operatore di rete, se applicabile.
  3. Feedback. Microsoft eroga i Servizi WIP all’utente in modo che egli possa fornirle informazioni su cosa gli piace, non gli piace e su quali modifiche desidera vedere apportate ai servizi. Quando l’utente fornisce commenti, suggerimenti o altro feedback sui Servizi WIP (“Feedback”), concede a Microsoft e ai suoi partner i diritti per utilizzare il Feedback in qualsiasi modo e per qualsiasi scopo.
    • L’utente dà atto che Microsoft raccoglierà, utilizzerà, archivierà, elaborerà e analizzerà rapporti di diagnostica, tecnici, degli errori, dump di arresto anomalo del sistema, utilizzo e altri dati correlati dei dispositivi in cui è in esecuzione il Software nell’ambito di tale Programma per consentire a Microsoft di migliorare i prodotti e i servizi offerti. Qualora i servizi di posizione siano abilitati, potranno essere raccolte anche la posizione geografica in tempo reale del dispositivo e le query di ricerca della posizione.
    • L’utente dà inoltre atto che il Feedback dell’utente potrebbe essere visualizzato da altri partecipanti al Programma.
  4. Raccolta dei Dati. I Servizi WIP potrebbero raccogliere e fornire automaticamente dati a Microsoft, che potrebbero includere dati personali. Microsoft utilizza tale dati per comunicare con l’utente, come descritto di seguito. Microsoft potrà inoltre condividere alcuni dati raccolti in relazione al Programma con terze parti. Ad esempio, Microsoft potrà condividere i dati sulle prestazioni di un componente hardware o software specifico nel dispositivo dell’utente con il produttore del componente per consentire al produttore di migliorare il funzionamento del componente con i prodotti e i servizi Microsoft. L’ Informativa sulla Privacy Microsoft (https://go.microsoft.com/fwlink/?LinkId=521839) e il presente paragrafo si applicano ai Servizi WIP e alla partecipazione dell’utente al Programma.
  5. Comunicazioni con l’Utente. Microsoft potrà utilizzare le informazioni di contatto (i) per comunicare con l’utente sull’utilizzo dei Servizi WIP e (ii) per fornire all’utente ulteriori informazioni sui Servizi WIP e altri prodotti o servizi Microsoft. Tale contatto potrebbe avvenire tramite messaggio e-mail, SMS, IM, chat, telefono, nell’interfaccia utente o altri mezzi e potrà includere offerte. L’utente può sempre decidere se ricevere messaggi e-mail, SMS, chiamate telefoniche e posta ordinaria promozionali da Microsoft.
  6. Non Trasferibili. L’utente non potrà trasferire né condividere il Software, la documentazione o i materiali correlati ricevuti da Microsoft nell’ambito della propria partecipazione al Programma, fatto salvo quanto diversamente concordato o stabilito da Microsoft oppure tranne nel caso in cui le leggi del luogo di residenza dell’utente (o, nel caso di una società, del luogo principale in cui la società svolge la propria attività) lo consentano, anche se in discrepanza con il Contratto di Microsoft.
  7. Rifiuto Esplicito. Qualora l’utente cambi idea sulla partecipazione al Programma, potrebbe esprimere in modo volontario ed esplicito il proprio rifuto in qualsiasi momento. Dovrà semplicemente interrompere l’uso dei Servizi del Programma e disinstallare ed eliminare tutte le copie di qualsiasi Software.
  8. Risoluzione. Microsoft si riserva il diritto di negare all’utente l’accesso a tutti i Servizi WIP in qualsiasi momento, senza preavviso e per qualunque motivo. L’interruzione dell’utilizzo dei Servizi WIP o la negazione dell’accesso ad essi da parte dell’utente oppure la risoluzione del presente Contratto comporta la cessazione del diritto dell’utente di possedere o usare i Servizi WIP e l’utente dovrà eliminare tutte le copie del Software, i Contenuti e altri materiali forniti nell’ambito dei Servizi WIP. Gli Articoli 9, 10, 11, 12, 14 e 15 estenderanno la loro validità temporale anche dopo la risoluzione del presente Contratto.
  9. Condizioni Aggiuntive. Le condizioni aggiuntive che seguono si applicano anche ai Servizi WIP. Nella misura in cui eventuali condizioni aggiuntive siano in discrepanza con il presente Contratto, le disposizioni del presente Contratto avranno prevalenza.
    • Le Condizioni di Licenza Software Microsoft per il Sistema Operativo Windows e altri Prodotti Software Microsoft (https://www.microsoft.com/it-it/useterms) si applicano a qualsiasi software di Windows (comprese eventuali app Microsoft che sono incluse in Windows) o prodotto Microsoft che l’utente riceverà nell’ambito dei Servizi WIP.
    • Contratto di Servizi Microsoft. Ad eccezione dei prodotti software Microsoft nel paragrafo precedente, il Contratto di Servizi Microsoft (http://go.microsoft.com/fwlink/?LinkID=530144) si applica a tutti gli altri Servizi del Programma e alla partecipazione dell’utente al Programma, inclusi gli Articoli “Contenuto dell’Utente” e “Codice di Comportamento”.
    • Altre applicazioni Microsoft. I Servizi WIP potranno includere altre applicazioni software Microsoft che potranno essere fornite insieme alle proprie condizioni di licenza software, nel qual caso si applicheranno tali condizioni di licenza.
    • Programmi di Terze Parti. Il Software potrà includere programmi di terze parti che Microsoft, e non le terze parti, concede in licenza all’utente ai sensi del presente Contratto. Eventuali comunicazioni per il programma di terze parti sono incluse solo a scopo informativo.
  10. Riserva di Diritti. Microsoft potrà essere titolare di brevetti, domande di brevetto, marchi, copyright o altri diritti di proprietà intellettuale relativi all’oggetto dei Servizi WIP. Salvo quanto espressamente previsto in un contratto scritto di licenza di Microsoft, l’erogazione dei Servizi WIP non implica la concessione di alcuna licenza su tali brevetti, marchi, copyright o altra proprietà intellettuale. Microsoft si riserva tutti i diritti non concessi in maniera esplicita nel presente Contratto. Il presente Contratto non concede ulteriori diritti impliciti, preclusivi o di altro tipo.
  11. Garanzia. Microsoft e le sue consociate, i suoi rivenditori, distributori, fornitori e partner non rilasciano alcuna garanzia, espressa o implicita, o condizione relativa ai Servizi del Programma WIP o alla partecipazione al Programma. L’utente comprende che l’utilizzo dei Servizi WIP è a proprio rischio e che Microsoft eroga tali servizi “come sono”, “con i possibili difetti” e “secondo disponibilità”. L’utente si assume tutto il rischio derivante dall’utilizzo dei Servizi WIP. Nella misura massima consentita dalla legge locale, Microsoft esclude eventuali garanzie implicite, incluse le garanzie di commerciabilità (qualità non inferiore alla media), qualità soddisfacente, adeguatezza per uno scopo specifico, perizia e non violazione di diritti di terze parti. All’utente potranno essere concessi determinati diritti ai sensi della legge locale. Nessuna disposizione contenuta nel presente Contratto ha lo scopo di compromettere tali diritti, qualora siano applicabili.
  12. Danni. Qualora l’utente abbia motivo di recuperare i danni correlati al Programma o ai Servizi WIP, l’utente accetta che il rimedio esclusivo sia di ottenere il risarcimento da Microsoft o da eventuali consociate, rivenditori, distributori, provider di app e servizi di terze parti, partner e fornitori dei soli danni diretti per un importo totale massimo pari alla somma corrisposta per i Servizi WIP (o fino a 10,00 USD qualora i Servizi WIP siano stati acquistati a titolo gratuito). L’utente non potrà richiedere il risarcimento per eventuali altri danni o perdite, inclusi i danni diretti, consequenziali, speciali, indiretti, incidentali, morali o per lucro cessante. Tali limitazioni ed esclusioni si applicano anche nel caso in cui l’utente non venga risarcito completamente delle perdite subite, non raggiunga il suo scopo essenziale o nel caso in cui Microsoft fosse informata o avrebbe dovuto essere informata della possibilità del verificarsi di tali danni. Nella misura massima consentita dalla legge, tali limitazioni ed esclusioni si applicano a qualsiasi aspetto o reclamo correlato ai Servizi WIP o alla partecipazione dell’utente al Programma.
  13. Aggiornamenti al Contratto. Microsoft potrà occasionalmente cambiare il presente Contratto. Qualora ciò accada, Microsoft lo renderà noto all’utente, pubblicando una comunicazione sul sito Web del Programma o utilizzando i seguenti strumenti: l’interfaccia utente del Software, in una notifica di posta elettronica, in un messaggio istantaneo o tramite altri metodi ragionevoli. L’utilizzo dei Servizi WIP da parte dell’utente successivamente alla data in cui la modifica diventerà effettiva fungerà da consenso alle nuove condizioni. Qualora non le accetti, lʹutente dovrà interrompere l’utilizzo dei Servizi WIP. Microsoft consiglia di visitare il Sito Web del Programma (http://go.microsoft.com/fwlink/?LinkID=400983) almeno una volta ogni 30 giorni per controllare se sono presenti eventuali comunicazioni di variazioni.
  14. Legge Applicabile. Tutti i reclami e tutte le controversie relativi ai Servizi del Programma, tra cui il Software, la partecipazione dell’utente al Programma e il presente Contratto, inclusi i reclami aventi a oggetto inadempimenti contrattuali e della normativa statale a tutela dei consumatori, inadempimenti in materia di concorrenza sleale e delle leggi sulla garanzia implicita, l’indebito arricchimento e l’illecito civile, indipendentemente dai principi in materia di conflitto di legge, saranno disciplinati dalle leggi del Paese di residenza dell’utente (o, nel caso di una società, del luogo principale in cui la società svolge la propria attività). Negli Stati Uniti tutte le disposizioni relative all’arbitrato sono disciplinate dal Federal Arbitration Act.
  15. Controversie. Arbitrato Vincolante e Rinuncia all’Azione di Categoria qualora l’utente risieda (o, nel caso di una Società, il Luogo Principale in cui la Società svolge la propria Attività si trovi) negli Stati Uniti. Nella remota eventualità che possa sorgere una controversia l’utente e Microsoft accettano di tentare di risolverla per vie informali per un periodo di 60 giorni. Qualora ciò non sia possibile, l’utente e Microsoft accettano di sottoporsi ad arbitrato vincolante su base individuale davanti all’American Arbitration Association (“AAA”) ai sensi del Federal Arbitration Act (“FAA”) e di non iniziare procedimenti giudiziari. Le controversie saranno invece risolte davanti a un arbitro neutrale, la cui decisione sarà definitiva, eccetto che per un limitato diritto di appello ai sensi del FAA. Cause per azioni di categoria, arbitrati su basi collettive, cause intentate da un singolo a beneficio di una collettività e qualsiasi altro procedimento legale, in cui qualcuno agisca in veste rappresentativa di altri, non sono consentiti. Non è consentito nemmeno riunire i singoli procedimenti senza il consenso di tutte le parti. “Microsoft” include Microsoft e le sue consociate.
    1. Controversie Oggetto della Copertura: tutte, ad eccezione della PI. Il termine “controversia” è il più ampio possibile. Include qualsiasi reclamo o vertenza tra lʹutente e Microsoft riguardo al presente Contratto, ai Servizi del Programma (incluso il Software), a qualsivoglia materiale pubblicitario, di marketing o altra comunicazione, ai Servizi del Programma offerti o venduti oppure alla partecipazione dell’utente al Programma, ai sensi di qualsiasi fondamento giuridico, sia esso derivante dall’adempimento del contratto, della garanzia, da illecito civile, statuto o normativa, ad eccezione delle controversie relative all’applicazione o alla validità dei diritti di proprietà intellettuale dellʹutente, dei licenzianti dellʹutente, di Microsoft o dei licenzianti di Microsoft.
      • Invio Iniziale per Posta di una Comunicazione di Controversia. Qualora sia in corso una controversia e i rappresentanti del servizio clienti di Microsoft non siano in grado di risolverla, l’utente dovrà inviare una Comunicazione di Controversia mediante servizio postale statunitense a Microsoft Corporation, all’attenzione di: CELA Arbitration, One Microsoft Way, Redmond, WA 98052-6399, U.S.A. Tale comunicazione dovrà contenere il nominativo, l’indirizzo, la modalità di contatto, nonché il tipo di problema e la richiesta. Un modulo è disponibile alla pagina (http://go.microsoft.com/fwlink/?LinkId=245499). Microsoft utilizzerà la stessa procedura nell’eventualità di una controversia con l’utente. Trascorsi i 60 giorni, l’utente o Microsoft potrà avviare un arbitrato, qualora la controversia non sia stata risolta.
      • Ricorso al Tribunale per le Cause Minori. Invece di inviare per posta una Comunicazione di Controversia e qualora l’utente soddisfi i requisiti del tribunale, potrà promuovere eventuali controversie presso il tribunale per le cause minori nel proprio Paese di residenza (o, nel caso di una società, nel luogo principale in cui la società svolge la propria attività) o in King County, Washington, U.S.A., luogo in cui Microsoft svolge la propria attività principale, qualora la controversia sia con Microsoft. Microsoft spera che l’utente le invii per posta una Comunicazione di Controversia e le conceda un periodo di 60 giorni per tentare una possibile risoluzione, ma l’utente non dovrà agire in tal modo prima di essersi rivolto a un tribunale per le cause minori.
    2. Procedura di Arbitrato. L’AAA condurrà qualsiasi arbitrato in conformità alle proprie Regole di Arbitrato Commerciale (o qualora l’utente sia un individuo e utilizzi i Servizi del Programma (inclusi eventuali prodotti software) per uso personale o domestico oppure nel caso in cui il valore della controversia non superi i 75.000 USD, indipendentemente dal fatto che l’utente sia un individuo o dalla modalità di utilizzo dei Servizi del Programma o del Software, si applicheranno le Regole di Arbitrato per i Consumatori). Per ulteriori informazioni, l’utente potrà visitare la pagina (www.adr.org) o chiamare il numero 1-800-778-7879. Per promuovere un arbitrato, l’utente potrà presentare all’AAA il modulo disponibile all’indirizzo (http://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=245497) e una copia dovrà essere inviata per posta a Microsoft. Per le controversie non superiori a 25.000 USD l’udienza sarà telefonica, a meno che l’arbitro non ritenga ragionevole parlare di persona. Qualsiasi udienza di persona avrà luogo nel Paese di residenza dell’utente (o, nel caso di una società, nel luogo principale in cui la società svolge la propria attività) o in King County, Washington, luogo in cui Microsoft svolge la propria attività principale. La scelta spetta all’utente. L’arbitro potrà liquidare all’utente gli stessi danni che sarebbero liquidati da un tribunale. L’arbitro ha facoltà di emettere un provvedimento di accertamento o dell’autorità giudiziaria solo a favore dell’utente individualmente per soddisfare il suo reclamo personale.
    3. Corrispettivi e Pagamenti relativi all’Arbitrato.

      1. Per le Controversie non Superiori a 75.000 USD. Microsoft rimborserà tempestivamente le spese di notificazione e pagherà le spese e i corrispettivi dell’AAA e dell’arbitro. Nel caso in cui l’utente rifiuti l’ultima offerta scritta di accordo transattivo di Microsoft presentata prima che l’arbitro fosse nominato, la controversia sia sottoposta direttamente alla decisione di un arbitro (“lodo arbitrale”) e l’arbitro liquidi un importo superiore a quest’ultima offerta scritta, Microsoft: (1) corrisponderà l’importo maggiore tra quello del lodo arbitrale e 1.000 USD, (2) pagherà le eventuali spese legali esposte in misura ragionevole e (3) rimborserà le spese, inclusi i corrispettivi e i costi relativi ai periti, che il legale dell’utente ha sostenuto per documentarsi, preparare e proporre il reclamo in arbitrato. L’arbitro stabilirà gli importi a meno che non siano concordati tra l’utente e Microsoft.
      2. Per le Controversie Superiori a 75.000 USD. Le regole AAA disciplineranno il pagamento delle spese di notificazione e delle spese e dei corrispettivi dell’AAA e dell’arbitro.
      3. Per le Controversie di qualsiasi Importo. Qualora l’utente promuova un arbitrato, Microsoft non pretenderà la restituzione dei corrispettivi e delle spese dell’AAA o dell’arbitro né delle spese di notificazione in precedenza rimborsate, a meno che l’arbitro non ritenga l’arbitrato inutile o avviato per uno scopo non appropriato. Qualora Microsoft promuova un arbitrato, pagherà tutte le spese e i corrispettivi dell’arbitro, dell’AAA e di notificazione. In nessun arbitrato pretenderà che le spese legali vengano pagate dall’utente. I corrispettivi e le spese non vengono presi in considerazione quando si definisce l’importo di una controversia.
    4. Presentazione Obbligatoria Entro un Anno. L’utente e Microsoft dovranno presentare qualsiasi reclamo o controversia al tribunale per le cause minori o all’arbitrato (ad eccezione delle controversie in materia di proprietà intellettuale - cfr. Articolo 15(a)) entro un anno dalla data in cui potrà avere luogo la prima presentazione. Diversamente, non potrà più essere presentata.

    5. Validità delle Disposizioni Contrattuali. Qualora la rinuncia all’azione di categoria risulti illegale o non attuabile relativamente alla controversia nella sua interezza o a parti di essa, non si applicherà a tali parti, ma verrà trattata in tribunale, mentre le parti rimanenti saranno trattate mediante la procedura di arbitrato. Qualora qualsiasi altra disposizione dell’Articolo 15 risulti illegale o non attuabile, la stessa verrà isolata e la parte restante dell’Articolo 15 continuerà a essere applicabile.

    6. Discrepanza con le Regole AAA. Il presente Contratto disciplina nella misura in cui è in discrepanza con le Regole di Arbitrato Commerciale di AAA o le Regole di Arbitrato in Materia di Consumo.